IM*Talks

Com'è la vita da stagista in una digital agency?

10 Ottobre 2019

Com'è la vita da stagista in una digital agency?

Vi siete mai chiesti come sia la vita da stagista in una digital agency?
Magari qualcuno di voi ha pensato di tuffarsi in un’esperienza simile, oppure semplicemente siete giovani professionisti della comunicazione che stanno per intraprendere questa strada.
Niente paura, ad oggi posso dirvi che è stata un’esperienza assolutamente “fuori dal comune”.


Ho conosciuto il nome dell’agenzia poco più di un anno e mezzo fa, quando su Facebook sono stato raggiunto da un post sponsorizzato che riguardava un corso per sviluppatori web: My Digital Academy, promosso da quattro importanti aziende palermitane unite sotto lo scopo comune di formare, in aula e non, 8 futuri sviluppatori. Non troppo sicuro delle mie competenze, avendo sempre sviluppato da autodidatta, ho deciso ugualmente di compilare il questionario on line e di inviarlo. 

Il silenzio dei successivi due mesi ha fatto crescere in me l’idea di non essere all’altezza del corso, un’idea prontamente smentita nel momento in cui sono stato contattato per fissare il colloquio. Non è difficile immaginare il mio stato d’animo il giorno della convocazione:
me ne stavo lì seduto, sulla mia sedia, con l’ansia crescente in maniera esponenziale. Complice una piccola macchiolina sulla camicia, causata da un maledettissimo bicchiere di latte bevuto un’ora prima.
 

Quando finalmente vengo invitato ad entrare, mi trovo davanti circa dieci persone (ogni agenzia aveva un paio di rappresentanti), pietrificato e con voce tremante rispondo appena al buongiorno. Per fortuna è bastato poco per sentirmi a mio agio e dopo aver risposto ad alcune domande sono stato congedato in una ventina di minuti. La buona notizia è arrivata pochi giorni dopo (beh, altrimenti non sarei qui a parlare di stage no?).

Il primo contatto con il mondo di IM*MEDIA è stato da subito misura dell’attenzione che questa mette nella ricerca delle novità. I primi due giorni del corso, ci hanno introdotto al LEGO® SERIOUS PLAY®, una tecnica sociale di team building (ma non solo) moderna e all’avanguardia, che sfrutta i famosissimi giocattoli per conoscersi bene in tempi davvero brevi. Io e tutti i miei colleghi corsisti siamo rimasti piacevolmente colpiti da quante cose, giocando, siamo riusciti a scoprire uno dell’altro in soli due giorni. 

Durante il corso abbiamo approfondito le nostre conoscenze sul codice, ma soprattutto compreso la complessità del lavoro che sta dietro la realizzazione di un sito web. L’importanza di una sapiente progettazione prima, e una grande promozione dopo. Un’esperienza intensa, frutto di professionalità, passione e cura nei dettagli. Alla fine del corso, con una carinissima clip in stile “esito del televoto”, ho scoperto a quale agenzia sarei stato assegnato per il mio periodo di stage: IM*MEDIA.

Oggi ho il piacere di raccontarvi la mia esperienza proprio dalla stanza che frequento abitualmente tutti i giorni. Al mio arrivo la stanza era organizzata in questo modo: otto computers e otto colleghi, una project manager, un art director, uno sviluppatore front-end, tre sviluppatori back-end, e due nuovi stagisti.
Certo che ne sono cambiate di cose da quando lavoravo tutto solo nel mio studio di casa!

I progetti in realizzazione erano due, il sito dell’Orchestra Sinfonica Siciliana e quello dell’Assemblea Regionale Siciliana (due realtà importanti per la nostra regione). Da quì ho iniziato la mia immersione nella vita d’agenzia: tra le scadenze, le meticolosità degli art e le pressioni dei PM per tenere alta la concentrazione e rispettare la tabella di marcia.
Ho appreso l’importanza del lavoro in team. Nonostante i tempi stretti e la mole di lavoro, infatti,  non è mai mancata la collaborazione tra sviluppatori.

Episodio assolutamente piacevole è stato il giorno dell’online; tutti in postazione, anche i soci, con i propri cellulari in attesa che i DNS si propagassero e portassero al WEB il nuovo figlioletto di casa. Ah sì i soci, persone che si impegnano in prima persona, ognuna con il proprio ruolo; seri e severi, ma mai assoluti; disponibili alla collaborazione e aperti a suggerimenti di qualsiasi tipo, anche eventuali critiche (per quanto possa essere facile accettarle). 

Tra feste di addio per chi va via, torte di compleanno a sorpresa e simpatici break spezza stress ho respirato fin da subito un’aria familiare. 
La realizzazione di un ambiente di lavoro sereno è alla base della filosofia dell’agenzia, un clima in cui non mancano i momenti di convivialità e dove, tra una scadenza e l’altra, c’è sempre tempo per un aperitivo o una partita a ping pong.


Insomma, la Sicilia per IM*MEDIA è il luogo dove tutto ha inizio, e non un limite, come spesso accade per le aziende nostrane. L’agenzia strizza l’occhio alle Web Agency del nord Italia ed alle sue controparti europee, prendendo quanto di buono la nostra terra può offrire e rivisitandolo in chiave internazionale.
Questo è ciò che per me, in breve, è IM*MEDIA. 

 

Vincenzo - Junior Back-end Developer