Seo

Cosa sono i Core Web Vitals: uno sguardo ai nuovi fattori di ranking

23 Giugno 2021

Core Web Vitals

L’estate 2021 per il mondo della SEO è la stagione del Page Experience update.

Con un tweet del 15 giugno è stato ufficializzato il suo rilascio, che verrà completato ad agosto:

Il nuovo importante aggiornamento dell’algoritmo di Google, già preannunciato lo scorso maggio 2020, si pone l’obiettivo di riconoscere e premiare i siti web che offrono una buona esperienza di navigazione agli utenti.

L’esperienza utente diventa quindi uno dei tanti fattori di ranking di cui tener conto quando si lavora al posizionamento di un sito web sui motori di ricerca.

Ma cosa significa esperienza utente e come viene calcolata?

Core Web Vitals: cosa sono?

Con il Page Experience update sono state introdotte tre nuove metriche chiamate Core Web Vitals (o Segnali Web Essenziali) utili a valutare in maniera oggettiva e uniforme la user experience offerta dalle pagine di un sito web.

Nel dettaglio le tre metriche di cui tener conto e che andranno a influire sul posizionamento sono:

  1. LARGEST CONTENTFUL PAINT (LCP): stima la velocità di caricamento percepita dall’utente di una pagina o, per essere più precisi, il tempo di rendering dell’elemento più grande che l’utente visualizza al caricamento del sito.
    Come viene misurato: l’elemento più grande di una pagina web mostrato above the fold (immagine, video, testo) dovrebbe essere visualizzato sullo schermo entro i primi 2,5 secondi dall’inizio del caricamento.
  2. FIRST INPUT DELAY (FID): stima l’interattività della pagina e quindi il tempo trascorso tra la prima interazione dell’utente (esempio il clic su un pulsante o link) e la risposta del browser.
    Come viene misurato: il ritardo registrato in seguito alla prima interazione dell’utente con gli elementi della pagina web dovrebbe essere inferiore a 100 millisecondi.
  3. CUMULATIVE LAYOUT SHIFT (CLS): valuta la stabilità visiva di una pagina web. Attraverso questa metrica Google verifica con quale frequenza gli utenti si trovano di fronte a improvvisi e inaspettati cambiamenti di layout, che generano dei fastidiosi shift di alcuni elementi in pagina.
    Come viene misurato: il valore di CLS dovrebbe essere inferiore a 0,1 ed è dato dalla formula matematica di impact fraction * distance fraction.

Esperienza utente come fattore di ranking

Le novità introdotte dai Core Web Vitals seguono un percorso già tracciato da Google negli ultimi anni per favorire un’esperienza utente ottimale.

Core Web Vitals

La Page Experience infatti tiene conto anche dell’ottimizzazione mobile, del safe browsing, della navigazione in HTTPS e della presenza di annunci interstitial intrusivi.

Come misurare e migliorare i valori Core Web Vitals

Per misurare le performance delle pagine del proprio sito web Google mette a disposizione molti tool e strumenti, dove poter reperire numerosi dati e suggerimenti, tra questi:

  • Google Search Console
  • Page Speed Insights
  • Lighthouse
  • Chrome UX Report

Gli aspetti su cui lavorare per migliorare i valori del proprio sito web riguardano principalmente aspetti tecnici come l’ottimizzazione di immagini, risorse Css, Javascript, rendering, caricamenti asincroni e tempi di risposta del server.

Hai già verificato se il tuo sito è in linea con le novità introdotte? Noi di IM*MEDIA siamo pronti a supportarti in questo percorso.